Sono circa 35 milioni gli italiani che, almeno per due ore al giorno, usano i social network come fonte di informazione e intrattenimento. I risultati del report Digital 2019, redatta da We are social, parla chiaro: 31 milioni utilizzano regolarmente le piattaforme social da mobile, con Youtube, Facebook e Instagram in testa.

1. Stories-ficazione della comunicazione
Instagram in particolare, registra un interessante trend, ovvero l’esplosione della “Stories-ficazione”, che genera interessanti e nuove opportunità di visibilità per le aziende. Le stories stanno infatti facendo registrare un incremento tale del loro tasso di engagement e penetrazione che i vari brand non potranno non utilizzarle nel corso del 2019: dovranno pensare alle stories come ad un’esperienza interattiva per entrare in contatto con le persone in maniera efficace, offrendo la possibilità di essere parte integrante della narrazione.

2. Social Commerce
Con un numero crescente di brand che applicano il modello di social commerce ai loro prodotti e servizi, si avranno presto nuove modalità non solo per acquistarli ma anche per scoprirli, provarli e raccomandarli.
Quello che un tempo veniva considerato il “parente povero” dell’e-commerce, è cresciuto in termini di efficacia ed importanza. Le aziende che hanno utilizzato un modello Direct-to-Consumer hanno dimostrato che è possibile creare da zero un brand con un prodotto di qualità ed un’adeguata comunicazione social. E se finora l’evoluzione del marketing all’interno delle piattaforme ha dimostrato che l’equilibrio tra social e commerce può essere non sempre facile da raggiungere, per creare contenuti che siano social e shoppable è fondamentale rimanere autentici e rilevanti per le persone cui si vuole parlare.

3. Da Newsfeed a New Feeds
Con la crescente attenzione delle persone alla propria privacy, assisteremo sempre meno alla condivisione dei contenuti in pubblico: le persone iniziano a preferire spazi privati come gruppi e app di messaggistica, rispetto ai newsfeed delle piattaforme social. La progressiva adozione di una comunicazione privata favorirà lo sviluppo di funzionalità in grado di offrire alle persone strumenti creativi quando comunicano e condividono contenuti nelle chat di gruppo. Anche i brand investiranno quindi nella creazione di esperienze per queste dimensioni private, per esempio con i chatbot con interessanti opzioni di personalizzazione.

Hai mai pensato ai social come agli ambasciatori commerciali della tua azienda? Raccolgono commenti e interazioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e, se consideri che sui social è attivo il 59% della popolazione italiana, è facile intuire il potenziale di una strategia marketing mirata a coinvolgere un target specifico.
Se anche tu credi nel potere dei social network per attirare nuovi clienti e per fidelizzare quelli già presenti, contattaci!